DRUŽBA SESTARA
FRANJEVKI OD BEZGRJEŠNE
Posjetite naš Facebook profil

1151064201 5 9 photoBeati i poveri in spirito: di essi è il regno dei cieli!
Mt 5, 3

Serva di Dio, Madre Klara Žižić, fondatrice della Congregazione delle Suore Francescane dell'Immacolata, la comunità religiosa autentica croata - nacque nel 1626 sotto il Promina (il monte e all'epoca l'omonima parrocchia in Dalmatinska zagora, tra Knin e Drniš) ed morì a Sebenico godendo grande fama di santità, il 21 settembre 1706. Per prima fu sepolta nella cripta che le sorelle fecero costruire, nel 1705, nella chiesa di San Lorenzo.

Dopo la firma della pace di Candia tra l'Impero turco e la Repubblica di Venezia nel 1669 e la determinazione delle frontiere verso la fine del 1671, Mara (suor Klara) Žižić arriva nel 1673, dal territorio dentro le frontiere turche, a Sebenico che era sotto il dominio veneto e si stabilisce in una povera casetta a Varoš (un quartiere di Sebenico).

 

Avendo l'esperienza di crudeltà turca, sotto la quale passò gran parte della sua vita, arriva a Sebenico con l'intenzione di dedicarsi completamente a Dio con la vita religiosa secondo la Regola del Terzo ordine conventuale di San Francesco, confermata dal papa Leone X. Sotto il patrocinio della provincia di Bosna Srebrena (Bosnia Argentina) che allora fu governata dal provinciale padre Grgo Kovačević (1678 - 1681) e con il permesso del vescovo di Sebenico Ivan Dominik Callegari (1676 - 1722), suor Klara Žižić e suor Serafina Burmaz cominciano la vita di religiose il 17 novembre 1679, la festa di Elisabetta d'Ungheria - protettrice del Terzo ordine francesano - accettando la sacra veste da padre Franjo Kovačević, nella chiesa di San Lorenzo a Sebenico.

Madre Klara fu la prima superiora e anche superiora a vita. Guidata dallo Spirito Santo accettò la regola di Francesco, con l'accento particolare su communione, povertà e penitenza. Come un'espressione particolare di vita di penitenza delle prime suore, le prime fonti sottolineano l'umiltà e la povertà con la mendicazione e la povertà francescana collegata sempre con le opere d'amore. In ciò madre Klara primeggiò sulle sue sorelle e lasciò l'esempio durevole: lei per prima provò la povertà del rifugiato e la necessità dell'amore e perciò è comprensibile la sua vicinanza ai poveri e ai deboli del popolo tra cui viveva. Provò anche i pericoli religioso-morali cosicché anche sotto questo riguardo offriva l'appoggio e l'esempio.

Scegliendo questo modo di vita, la sua piccola comunità, per la sua modestia, diventò subito un segno speciale della vicinanza di Dio al popolo povero e sofferente.

Nella povertà totale e senza possedimenti, viveva dall'elemosina, confidandosi totalmente nella providenza di Dio secondo l'esempio di san Francesco. Ogni bene ricevuto divideva con i bisognosi. Malgrado le condizioni povere, mostrava l'ospitalità e offriva l'alloggio a quelli che dal retroterra, dal territorio turco, venivano in città. Con il suo aiuto dava ristoro ai malati e moribondi e con la sua scelta incondizionata di Gesù Cristo operava evangelizzando ed era la luce a tutti quelli che la incontravano.

Perciò nell'occasione della sue morte fu scritto che la compiangeva tutta la città e Varoš, visto che per 27 anni sotto le sacre vesti come una candela sfavillava di umiltà e di occasione propizia. In un altro posto fu scritto per lei e per suor Serafina: Esse fecero di sé uno specchio di questo Paese, e soprattutto Klara. La videro vivere una vita santa, in ogni servizio e nelle opere buone.

 

Preghiera a Dio Padre per la beatificazione della Serva di Dio Madre Klara Žižić

Dio Onnipotente, nostro Padre celeste, a Te nostra sorella e madre Klara, ispirata e guidata dallo Spirito Santo, serviva con la vita fedele e opere buone.

Ti preghiamo: degnaTi, per la Tua volontà misericordiosa, di manifestare a noi e a tutta la Chiesa che lei, con il suo servizio dedito al Tuo Regno, per lo più compiacieva Te, cresceva nella grazia della fede, dell'amore e della speranza, e adesso e per sempre gode l'unità beata con Te, il nostro Dio Trino, Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen.

Padre nostro, Ave Maria e tre volte Gloria al Padre.

Colui che per intercessione della nostra Serva di Dio ottiene la guarigione corporale o spirituale, o qualche grazia speciale, è pregato di comunicarlo all'indirizzo:

Postulatura
Serve della Madre di Dio Klara Žižić
Casa Madre
Riječka 6
HR - 22000 ŠIBENIK
Tel. 00385-22/201040 o 201044; fax: 00385-22/214047
e-mail: Ova e-mail adresa je zaštićena od spambota. Potrebno je omogućiti JavaScript da je vidite.